[Website]: updated!

dainese-photography.com

 

2017-10-10 18_00_30-Carlo Dainese – photography _ Photography, fotografia, wabi-sabi, carlo dainese

Advertisements

[memories]: oh my god!

Today I’ve discovered that my old site is still online.

http://carlodainese.altervista.org/light/portfolio/

I was searching for a picture of Giorgio Ciccarelli (Ex-Afterhours) that  is playing tonight.. and tah dah! Here it is:

Giorgio Ciccarelli
Giorgio Ciccarelli

 

a few hours ago…

Giorgio CIccarelli
Sherwood Festival 2016 Padova 5 luglio

take a look to this performance..

 

 

 

 

[Cultura & Società]: pensieri ad una dimensione

Uno dei più interessanti ragionamenti letti in questi giorni l’ho incontrato in un blog di Renzo Rosso:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/03/29/lo-sviluppo-sostenibile-aiuta-a-essere-piu-felici/2589151/

“Quando gli economisti pensano alla felicità umana, enfatizzano il ruolo del reddito personale; i libertari accentuano le libertà personali; i sociologi sottolineano la fiducia generalizzata nella società; e i politologi rimarcano l’ordine costituzionale e il controllo della corruzione. Senza che nessuna di queste visioni renda bene del tutto il concetto di felicità, intesa come soddisfazione della propria vita. Le questioni ambientali non sono estranee alle diverse sfaccettature della società, ma rappresentano un driver essenziale della soddisfazione che ognuno di noi percepisce del proprio vivere. E lo sviluppo sostenibile diventa quindi l’indicatore essenziale della felicità umana, come dimostra questo studio anche in termini quantitativi, studiando le relazioni tra indici felicità e di sviluppo sostenibile. Gli obiettivi dello sviluppo sostenibile, così come i concetti olistici associati a questo traguardo (per esempio quello di sviluppo umano integrale dell’enciclica di Papa Francesco) misurano assai più correttamente il benessere umano rispetto agli indicatori a senso unico, come il reddito o la libertà economica o qualunque altro indice di prestazione a una sola dimensione.”

E’ una fotografia assai più reale di quella ottenibile con la luce. E gira e rigira viene in mente di nuovo il lavoro di H.Mancuse.