[stenopeicità]: luce delle mie brame

Pensando di trasformare la mia Pentacon 6×6 in una pinhole, mi sto cimentando nella manualità di forare con un ago (#10 Milward) un pezzo sottile di alluminio e verificare sulla d700 all’uopo adattata, per capirne di più sulla messa fuoco e sulle proiezioni “bucaiole”.

Parliamo di 6×6 analogico vs. 24×36 digitale. Due mondi diversi, ma va da sè che il secondo è praticissimo almeno per mettere a frutto i pattern multiforo.

Quale migliore soggetto di me stesso? Strati di imperfezione ne fanno un autoritratto perfetto.

dainese_24112016_0074_raw
#1 – one bullet

 

#2 - six bullets
#2 – six bullets

 

#3 - six bullets again
#3 – six bullets again

esposizioni 200 iso, 30″ e 15″

Il fori vanno fatti su materiale probabilmente più fino (carta di spagna – a trovarla!). Però credo che passerò direttamente ad una sessione di architettura con questa realizzazione, e poi finalmente monterò questo stenope sulla Pentacon six e con una ilford delta 100 ( a 64 iso). Riaggiornerò il post appena avrò il nuovo materiale.. sperèm bèn!

 

 

 

Advertisements

One thought on “[stenopeicità]: luce delle mie brame

  1. ho molta stima per chi tenta proprie vie inedite, oltretutto se i risultati sono molto interessanti. complimenti

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s