[Forme]: studio “A” per peperone

studio "A" per peperone
studio “A” per peperone

 

I riferimenti sono ovvi, nondimeno il soggetto mi affascina.

Al mercato di piazza della Frutta, di fronte al salone patavino, ho passato in rassegna tutte le bancarelle, fino a  trovare questo particolare peperone rosso.

Arrivato a casa mi sono messo di buona lena per allestire un set minimale e studiare il da farsi. La prima parte dell’attività consiste nel rivedersi i riferimenti fotografici. I peperoni di E. Weston e le melanzane di R.Mapplethorpe. Che dire, quando ci si mette in campo di persona si riesce a capire meglio la loro personalità fotografica e la propria. Ognuno ha la sua visione. I giochi di luce di Mapplethorpe sono seducenti e su questi voglio lavorarci a breve.

Fondale nero in carta e base in tessuto verde costituiscono le fasce orizzontali; una ciotola in bambù fa da piedistallo. L’illuminazione con un softbox grande con griglia provvede a gestire la luce principale e lo schiarimento delle ombre di contrasto è affidato ad un pannello riflettente bianco.

Nella mia limitata fantasia ho approfondito questa angolatura specifica.

Adesso, dopo la parte in digitale ( a mò si polaroid) passo al 6×7 su Ilford Delta 100 che ritorna un ottimo contrasto già di suo (la Fuji Acros secondo me sarebbe troppo “piatta”). Vediamo in stampa cosa riuscirò a tirarne fuori. Diciamo che il riferimento lo scatto sopra riportato.

E adesso? Adesso vado esplorare come riuscire a manipolare la luce diversamente, cercando di darle uno spazio più importante a fianco (e in complemento) alle forme morbide e voluttuose del peperone.

Come dice il saggio “chi non risica non rosica” 😉

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s