[Teatro e vita]: Judith Malina

Un pensiero a Judith Malina, morta l’altro giorno, ad una buona età. E il pensiero corre naturalmente ai Living Theatre, esperimento per un nuovo teatro fuori dagli schemi. Con Julian Beck, fondatore della compagnia ( e suo compagno nella vita) arrivano a formulare: «Cre­diamo che il tea­tro sia un luogo di intense espe­rienze, tra sogno e rito, in cui lo spet­ta­tore coglie un lampo di cono­scenza di sé»

Qualche bella immagine di lei e dei Living, nello spettacolo Antigone.

1967-10-00_living-theatre_antigone_6 living_theatre

1967-10-00_living-theatre_antigone_3  1967-10-00_living-theatre_antigone_7 1967-10-00_living-theatre_antigone_5 1967-10-00_living-theatre_antigone_1 1967-10-00_living-theatre_antigone_4

Un Antigone nel quale lo spettatore è chiamato a rispondere da che parte stare.

Un tema che in questo periodo mi è molto caro. L’associo alle letture di questo periodo: la Resistenza raccontata da Calvino e da Fenoglio.

Un’altra associazione, musicale questa volta, corre al testo di Fausto dei Massimo Volume (che potete ascoltare qui: https://www.youtube.com/watch?v=QNQfnns99gE)

Scuoti i tuoi angeli drogati Fausto
stasera ce ne andremo in giro
per le vie del centro
allegri come vecchi bonzi ubriachi
consapevoli che il peso del mondo è un peso d’amore
troppo puro da sopportare

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s