[Architetture]: Milano, tracce di continuità (2a parte)

Apro subito con un’immagine nota per esporre il contesto: la cattedrale di Milano.

L’Uomo si proietta come Icaro verso l’alto.

Dainese_04012015_0003_Raw

Ora due decorazioni romaniche. Mi ha colpito la morbidezza e il calore delle figure in contrasto con il resto del duomo.

Il caldo romanico
Il caldo romanico
Il caldo romanico
Il caldo romanico

Verso la sommità del tetto

Dainese_04012015_0032_Raw

L’eterna lotta tra il bene e il male

Dainese_04012015_0019_Raw

Dainese_04012015_0024_Raw

Lo sguardo scorre e segue tutte le linee di fuga che s’innalzano e s’intrecciano a formare complesse trame di pietra. La complessità e la raffinatezza espressa dai costruttori della cattedrale appare maestosa.

Dainese_04012015_0025_Raw

Dainese_04012015_0028_Raw

Dainese_04012015_0029_Raw

Dainese_04012015_0030_Raw

Dainese_04012015_0031_Raw

Al solo pensare alle impalcature dell’epoca per lavorare a quelle altezze e alla pericolosità di quel mestiere, mi vengono i brividi.

Dainese_04012015_0046_Raw

Per chiudere questa parte e per lanciare un ponte verso il moderno (i grattacieli, moderne cattedrali degli Uomini), lascio questa immagine:

Il ponte (vecchie  e nuove cattedrali)
Il ponte (vecchie e nuove cattedrali)
Advertisements

3 thoughts on “[Architetture]: Milano, tracce di continuità (2a parte)

  1. Stupende, fotografie stupendissime!
    Anche io mi son posta la domanda di come abbiano fatto a lavorare a quelle altezze, soprattutto pensando ai pochi mezzi di allora…

    Grazie
    Buona serata
    .marta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s