[Anima]: Il Ritratto di mia madre

E quale ritratto non è impegnativo? Già. Ma questo per me è il più difficile in assoluto. Un ritratto è innanzitutto (o solamente) una relazione di luce. Ma non sempre la relazione è semplice e lineare e la luce spesso è diafana. Quello che gli occhi vedono è quello che vede il cuore?

Sofferenza, determinazione e dignità.

Sensibilità, pudicizia e rispetto sono le caratteristiche che mi chiamano in causa, per prendere la decisione se rendere pubblico o meno questo ritratto.

Helga, aprile 2011

Quando vidi la mostra di Richard Avedon, qualche anno fa, le foto che più mi colpirono in assoluto sono state quelle scattate al padre, nel suo periodo conclusivo. Mi è sempre rimasta dentro questa forma di relazione. E’ un gesto d’amore.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s